Sanificazione Ambienti Infetti<span class="rating-result after_title mr-filter rating-result-1386">	<span class="mr-star-rating">			    <i class="fa fa-star mr-star-full"></i>	    	    <i class="fa fa-star mr-star-full"></i>	    	    <i class="fa fa-star mr-star-full"></i>	    	    <i class="fa fa-star mr-star-full"></i>	    	    <i class="fa fa-star mr-star-full"></i>	    </span><span class="star-result">	5/5</span>			<span class="count">				(5)			</span>			</span>
Sanificazione e Disinfezione degli Ambienti

Sanificazione Ambienti Infetti

Il tema della sanificazione ambienti è diventato sempre più centrale nella nostra società. Con la diffusione di patologie e virus sempre più aggressive, la pulizia e l’igienizzazione degli ambienti in cui viviamo e lavoriamo diventano sempre più cruciali per garantire la salute e il benessere di tutti. La sanificazione degli ambienti si è resa particolarmente importante durante la pandemia da sars-cov-2, spingendo le persone a prestare maggiore attenzione alle pratiche di pulizia e disinfezione.
Sanificazione ambienti del lavoro
Sanificazione ambiente di lavoro
 
La sanificazione ambientale comprende una serie di procedure e tecniche finalizzate a rimuovere agenti patogeni, batteri, virus e altri agenti nocivi presenti negli ambienti interni ed esterni. Questo processo va ben oltre la semplice pulizia superficiale, comprendendo l’utilizzo di prodotti specifici e l’impiego di macchinari e tecnologie avanzate per garantire una pulizia profonda ed efficace.
Gli ambienti che necessitano di sanificazione e igienizzazione sono molteplici e variegati: dalle abitazioni private agli uffici, dagli ospedali ai mezzi di trasporto, dai luoghi pubblici alle scuole. Ogni ambiente presenta specifiche esigenze e criticità che devono essere prese in considerazione durante il processo di sanificazione. Ad esempio, negli ospedali è necessario prestare particolare attenzione alla disinfezione delle superfici e degli strumenti medici per prevenire la diffusione di infezioni nosocomiali, mentre negli uffici è importante garantire un ambiente pulito e sicuro per i dipendenti e i visitatori.

Lo staff di derattizzazioni.org esegue con costanza ed efficacia la sanificazione ambienti infetti, sia per la presenza di topi e roditori che per la presenza di virus e batteri ad essi associati.

 

Indice:

Cos'è la Sanificazione Ambienti Infetti?

La sanificazione, per definizione, è l’eliminazione di microrganismi, con eccezione per le spore batteriche, da superfici ed oggetti inanimati (mobili, porte, scrivanie, dispositivi, ecc.).
Esistono tre differenti livelli di sanificazione (o disinfezione) tra i quali scegliere, in base alla quantità ed al tipo di uccisione microbica che si dovrà affrontare.

I Livelli di Sanitizzazione Sono:

  1. Sterilizzazione di alto livello (HLD – high level disinfection): prevede la distruzione di tutti i virus, batteri vegetativi, funghi, micobatteri e alcune, ma non tutte, spore batteriche. E’ in grado di sterminare 106 micobatteri (un riduzione di sei logaritmi).
    L’efficacia dell’HLD dipende da diversi fattori e include il tipo e il livello di contaminazione microbica; pulizia preliminare efficace dell’endoscopio; presenza di biofilm; proprietà fisiche dell’oggetto; concentrazione, temperatura, pH e tempo di esposizione al germicida.
  2. Sanitizzazione di livello intermedio: prevede l’eliminazione di micobatteri, batteri vegetativi, spore fungine e alcuni virus non scivolosi, ma non di spore batteriche.
  3. Disinfezione di basso livello: può uccidere la maggior parte dei batteri (tranne i micobatteri o le spore batteriche), la maggior parte dei virus (tranne alcuni virus non scivolosi) e alcuni funghi.

Quando è Necessaria una Sanificazione Ambienti Infetti?

La sanificazione ambientale è necessaria in una serie di circostanze per garantire un ambiente sicuro e salubre.

Ecco alcuni scenari comuni in cui potrebbe essere necessaria:

  • dopo un’infezione o contaminazione;
  • dopo lavori di ristrutturazione o contaminazione;
  • per il controllo delle allergie;
  • in ospedali, cliniche, laboratori o industrie alimentari;
  • dopo situazioni di emergenza o disastro.

Anche in assenza di contaminazioni evidenti, l’ importanza della sanificazione ambientale non deve essere sottovalutata dato che la pulizia e la disinfezione possono essere utili per prevenire la diffusione di germi, batteri e virus, soprattutto in luoghi ad alto rischio come scuole, uffici, trasporti pubblici e altre aree affollate.

Normativa sanificazione ambienti

sanificazione ospedali
Sanificazione ospedali

La normativa sulla sanificazione ambientale varia da regione a regione.

Tuttavia, esistono alcuni principi generali e linee guida comuni che spesso vengono seguiti per garantire la sicurezza e l’igiene degli ambienti:

  • standard igienici e sanitari riguardante la pulizia delle superfici, la gestione dei rifiuti, la qualità dell’aria e altri aspetti inerenti alla salute delle persone;
  • procedure e protocolli specifici inerenti al tipo di detergenti da utilizzare, frequenza delle pulizie, tecniche di applicazione e altre pratiche;
  • in alcuni settori, come l’industria alimentare, la sanità, l’ospitalità e altri, possono essere previste normative specifiche che impongono standard più rigorosi per la sanificazione degli ambienti, al fine di prevenire la contaminazione e proteggere la salute dei consumatori, dei pazienti o degli ospiti;
  • formazione e certificazione del personale addetto;
  • monitoraggio e conformità.

La normativa può prevedere disposizioni specifiche per affrontare situazioni di emergenza o di crisi, come epidemie, pandemie, disastri naturali o altri eventi che richiedono interventi urgenti per garantire la sicurezza e la salute pubblica.

In generale, la normativa sulla sanificazione straordinaria mira a proteggere la salute pubblica, prevenire la diffusione di malattie infettive e garantire standard adeguati di igiene e sicurezza negli ambienti in cui le persone vivono, lavorano o trascorrono il loro tempo. È importante essere a conoscenza delle normative locali e delle linee guida applicabili per assicurarsi che la sanificazione ambientale venga effettuata in conformità con le disposizioni legali e nel rispetto della salute e del benessere delle persone.

Come fare la sanificazione ambienti

Le sanificazioni ambientali avvengono effettuate con abbigliamento di protezione professionale e secondo normative vigenti.

L’analisi di 22 studi rivela che i coronavirus umani come quello della sindrome respiratoria acuta grave (Sars), della sindrome respiratoria del Medio Oriente (Mers) o i coronavirus umani endemici (HCoV) possono persistere su superfici inanimate come metallo, vetro o plastica fino a 9 giorni, ma possono essere inattivati in modo efficiente nel giro di un minuto attraverso procedure di:

Attrezzi per sanificazione ambientale
macchine per sanificazione ambienti
  • disinfezione delle superfici con alcol etilico (etanolo al 62-71%),
  • acqua ossigenata (perossido di idrogeno allo 0,5%)
  • candeggina (ipoclorito di sodio allo 0,1%).

Prima di iniziare la sanificazione è importante eseguire una pulizia preliminare delle superfici per migliorare l’efficacia del processo.
I prodotti impiegati per il servizio devono essere selezionati in base alle superfici da trattare e al tipo di contaminazione presente. Quando il complesso di procedimenti e operazioni per la disinfezione e sanificazione è completato, bisogna assicurarsi di aerare adeguatamente gli ambienti aprendo porte e finestre.

Per mantenere un ambiente pulito e sicuro nel tempo occorre pianificare sanificazioni regolari e adottare buone pratiche di pulizia quotidiana.

Interventi di sanificazione ambientale professionale 

Se per esempio si desidera effettuare una sanificazione degli ambienti di lavoro, rivolgersi a una ditta specializzata che possa intervenire attraverso l’uso di specifici prodotti per poter garantire un servizio efficace e duraturo.

I nostri tecnici, prima di intervenire, conducono un’analisi approfondita dei rischi per identificare le aree critiche e le potenziali fonti di contaminazione.

Sanificazione ambienti sanitari
Sanificazione di ambienti

Prima di intraprendere qualsiasi intervento occorre condurre un’analisi approfondita dei rischi per identificare le aree critiche e le potenziali fonti di contaminazione.

Ogni ambiente richiede un approccio personalizzato. La scelta dei metodi e dei prodotti sanitizzanti dipende dalla natura dell’ambiente, dal tipo di superfici e dai potenziali agenti patogeni presenti.

Gli interventi di sanificazione obbligatoria vengono eseguiti con attenzione ai dettagli, assicurandosi di trattare tutte le aree critiche e di utilizzare le tecniche appropriate per massimizzare l’efficacia.

Dopo la disinfezione e la sanificazione, è importante monitorare costantemente l’ambiente per assicurarsi che gli standard di igiene siano mantenuti. Eventuali deviazioni vengono affrontate prontamente per garantire la massima protezione.

Se devi sanificare la tua struttura, contattaci!

Attrezzatura per sanificazione ambienti 

Effettuare una sanificazione ambientale professionale richiede l’utilizzo di attrezzature specifiche e di alta qualità per garantire risultati efficaci e sicuri.

Tra le principali attrezzature troviamo:

 
corona virus
Disinfezione e sanificazione di ambienti infetti da Corona Virus
  • le apparecchiature di protezione individuale (PPE): gli operatori che eseguono la sanificazione ambientale devono indossare adeguati dispositivi di protezione individuale per proteggere la propria salute durante il lavoro. Questi possono includere guanti protettivi, occhiali o visiere, maschere respiratorie, tute monouso e calzature protettive;
  • macchine per la pulizia: le macchine per la pulizia professionale, come aspirapolvere industriali, lavasciuga, idropulitrici e generatori di vapore, sono utilizzate per rimuovere lo sporco e i detriti dalle superfici. Queste macchine sono progettate per una pulizia efficace e rapida, riducendo il tempo e lo sforzo necessario per pulire gli ambienti;
  • dispositivi di nebulizzazione che consentono una copertura completa anche nelle aree difficili da raggiungere. Possono essere a nebbia fredda o calda a seconda delle esigenze specifiche di sanificazione; 
  • atomizzatori elettrici o a mano: questi dispositivi creano una nebbia fine che aderisce alle superfici, garantendo una distribuzione uniforme del disinfettante. Gli atomizzatori possono essere elettrici o a mano, a seconda delle esigenze e delle dimensioni degli ambienti da trattare;
  • generatori di ozono che agiscono per eliminare odori sgradevoli e contaminanti nell’aria negli ambienti attraverso l’azione dell’ozono: 
  • termonebulizzatori per la diffusione di insetticidi, fungicidi e disinfettanti in ambienti esterni o interni. Questi dispositivi producono una nebbia calda o fredda che penetra negli angoli e nelle fessure, eliminando gli insetti e i microrganismi presenti nell’ambiente trattato;
  • misuratori di umidità e temperatura per monitorare le condizioni ambientali durante il processo di sanificazione;
  • carrelli e attrezzature ausiliarie. 

Utilizzando attrezzature professionali e seguendo procedure corrette, è possibile effettuare una sanificazione ambientale completa ed efficace, garantendo un ambiente pulito e sicuro per chiunque lo frequenti.

Costo sanificazione ambienti

Il costo della sanificazione ambientale può variare in base a diversi fattori.

Sanificazione e igienizzazione
Igienizzazione ambientale

Il primo elemento che si deve considerare è la grandezza dell’area in cui si dovranno effettuare la pulizia e sanificazione. Ambienti più ampi richiedono più tempo e risorse per essere puliti e disinfettati, il che può influenzare il costo complessivo del servizio.

Le superfici da trattare possono variare notevolmente in termini di materiale e resistenza. Alcune superfici possono richiedere prodotti o procedure speciali per una sanificazione efficace, il che può influenzare il costo complessivo del servizio.

La gravità della contaminazione presente negli ambienti può influenzare il preventivo finale. Ambienti gravemente contaminati possono richiedere procedure più intensive e l’uso di prodotti più potenti, il che può aumentare il costo complessivo del servizio.

Il tipo di prodotti disinfettanti e le attrezzature utilizzate durante la sanificazione possono influenzare il costo complessivo del servizio. Prodotti di qualità superiore o attrezzature specializzate possono essere più costosi ma possono offrire risultati migliori e duraturi.

Se si desidera una sanificazione giornaliera o periodica, allora il costo sarà diverso rispetto a un intervento straordinario. 

Alcune aziende offrono servizi personalizzati che possono influenzare il costo complessivo del servizio. Ad esempio, possono essere inclusi servizi aggiuntivi come la rimozione di muffe, la deodorizzazione degli ambienti o la pulizia approfondita di aree specifiche.

Richiedi ora un preventivo gratuito per sanificare gli ambienti della tua struttura!

Domande e risposte frequenti sulla sanificazione di ambienti

La sanificazione degli ambienti infetti è un processo mirato che elimina o riduce drasticamente la presenza di agenti patogeni, come virus, batteri e funghi, in ambienti che possono essere stati contaminati da malattie infettive.

La sanificazione degli ambienti infetti è fondamentale per prevenire la diffusione di malattie contagiose, proteggere la salute pubblica e garantire un ambiente sicuro per chiunque vi operi o vi risieda.

I passaggi fondamentali includono la pulizia delle superfici contaminante, l’uso di agenti disinfettanti efficaci, la ventilazione degli ambienti, e l’adozione di misure di protezione individuale per gli operatori.

I principali agenti patogeni includono virus come il COVID-19, batteri come Staphylococcus aureus e Escherichia coli, e funghi come la muffa.

Gli ambienti che richiedono una sanificazione frequente includono ospedali, cliniche, scuole, luoghi di lavoro, trasporti pubblici e qualsiasi luogo in cui potrebbe verificarsi una trasmissione di malattie infettive.

La pulizia rimuove lo sporco visibile dalle superfici, mentre la sanificazione elimina o riduce i microrganismi dannosi presenti sulle superfici.

Gli strumenti includono detergenti, disinfettanti, apparecchiature per la nebulizzazione e sistemi di filtraggio dell’aria. Gli agenti disinfettanti efficaci includono l’alcol isopropilico, l’ipoclorito di sodio (candeggina) e il perossido di idrogeno.

Il tempo necessario può variare a seconda delle dimensioni dell’ambiente, del grado di contaminazione e dei metodi utilizzati, ma in genere può richiedere da poche ore a diversi giorni.

La sanificazione degli ambienti infetti dovrebbe essere eseguita da operatori addestrati e qualificati che seguono protocolli specifici e utilizzano attrezzature appropriate per garantire un risultato efficace e sicuro.

La frequenza dipende dalle circostanze specifiche, ma in genere è consigliabile eseguire la sanificazione regolarmente, specialmente in ambienti ad alto rischio o in presenza di casi confermati di malattie infettive.

Vota qui