Derattizzazioni Professionali ed Ecologiche 5/5 (3)

Problemi di Roditori in Campania?
Contatta i nostri partner di Derattizzazione Napoli!

La derattizzazione ormai è un intervento comune, particolarmente nelle grandi città. I topi o ratti, si concentrano in grandi focolai, distinguibili tra loro in diverse tipologie: ratti grigi, topi domestici e ratti neri.
La loro presenza è maggiore nelle aree dove sono presenti mercati oppure ristoranti, cioè laddove possono trovare grandi quantità di cibo da mangiare. È proprio la presenza di rifiuti e di cibo umano che aumenta il numero di roditori esistenti nelle città.

Intervento di Derattizzazione Professionale

Principalmente i roditori infestanti si suddividono in tre grandi categorie:

  • Il topo domestico (mus musculus): questo topo è di ridotte dimensioni, infatti misura in lunghezza da 65 a 120 mm. Si nutre prevalentemente di blatte, carne, semi, foglie, insetti, larve di scarafaggi e radici. Preferisce vivere nelle zone in cui si trova l’uomo, esattamente nelle abitazioni umane.
  • Il ratto nero (rattus rattus): il ratto nero arriva a misurare fino a 40 cm di lunghezza, di cui la metà è lunga solo la coda. È solito mangiare semi, infatti si trova più facilmente nelle campagne, precisamente tra i silos nelle fattorie.
  • Il ratto grigio (rattus norvegicus): questo ratto può arrivare ad una lunghezza di ben 40 cm di cui solo la metà è di coda, essendo onnivori si nutrono di tutto ciò che trovano, ma prediligono la carne di piccoli animali come pulcini, altri topi e lucertole. Il ratto grigio ama vivere in piccoli gruppi e si trova nella fogna della città oppure vicino a mercati e simili.

Come Catturare i Roditori?

Al giorno d’oggi esistono svariati tipi di sistemi di cattura e di trappole per topi. Quest’ultime vengono utilizzate anche dai ricercatori per studiare accuratamente le popolazioni animali, per capire i loro spostamenti, l’habitat che cercano, la struttura e come è formata la popolazione la specie.

Sicuramente ci si vuole si liberare dell’infestazione, ma si vuole garantire allo stesso tempo la sicurezza per i bambini, gli animali domestici e tutto l’ambiente circostante, cercando di evitare anche una morte dolorosa a ratti e topi, in base alla situazione che si presenta. Infatti se si utilizza un deterrente o un metodo di disinfestazione sbagliato il povero animale potrebbe soffrire gratuitamente, quando si poteva benissimo evitare. Le trappole meccaniche per la cattura di topi e simili, si suddividono in due grandi tipologie:

  • Le trappole killer: intrappolano l’animale malcapitato e lo uccidono immediatamente, metodo poco umanitario rispetto all’altro.
  • Le trappole live: si utilizzano nel momento in cui non è necessario eliminare definitivamente l’animale, infatti intrappolano l’animale con al possibilità di liberarlo successivamente, non nuocendo alla sua salute quindi.

Inoltre si possono distinguere altre due tipologie:

  • le trappole a cattura singola
  • le trappole a cattura multipla

Trappole Collanti

Le trappole collanti ormai vengono utilizzate da venditori poco seri, a di poco crudeli versi il cliente e verso i poveri ratti, tanto da venderle, queste hanno una lista di Contro, per la quale non andrebbero ne acquistate ne tanto meno utilizzate:

  • È pensiero comune che ratti, topi e roditori in generale eseguano gli stessi percorsi abitualmente, questo è vero, ma alcuni studi dimostrano che quando si trovano di fronte ad una tavoletta collante succede qualcosa di strano, come se la percepissero, così da riconoscerle ed evitarle.
trappola collante per topi
Trappola collante per topi.
  • Le tavolette collanti sono indicate principalmente per i topi di piccola taglia, infatti non sono buone per i ratti grandi in quanto per loro servirebbe una tavoletta molto più grande. A volte di essi vengono ritrovati incollati solo ciuffi di peli.
  • Le tavolette collanti hanno un effetto minore in ambienti polverosi, poiché la polvere ridurrebbe l’efficacia della colla.
  • I professionisti delle derattizzazioni in Inghilterra sono riusciti a ridurre al minimo l’uso di trappole collanti, vietandone perfino la pubblicità, in quando sono pesticidi poco umanitari al pari dei veleni, che uccidono lentamente il povero animale.

Strumenti Ecologici per la Derattizzazione

Le apparecchiature elettromeccaniche utilizzate per le derattizzazioni ecologiche sono continue ed efficaci per topi e ratti. Inoltre grazie alla particolare costruzione assicurano sicurezza, ecologia ed igiene. Anni di tentativi e test hanno permesso all’apparato di funzionare senza utilizzare sostanze nocive e veleni, ma sfruttando l’etologia dell’animale infestante. Il roditore attirato da esche naturali, viene catturato appena prova a mangiare. Congegni elettromeccanici consentono di catturare immediatamente l’animale, continuamente e in maniera multipla.

Le sostanze naturali utilizzate sono disponibili in ben 16 vani esca. Grazie a ciò si può operare adescando l’animale con l’alimento specifico per ogni caso. Le esche che si trovano all’interno possono arrivare ad una quantità massima di 500/600 grammi, la qualità e varietà di esse: liquide, in polvere, solide e di qualsiasi altro tipo come semi, frutta, dolci e carne, non hanno paragoni con altre trappole. Questo dispositivo viene visto sicuro e i roditori si ambientano come se fosse una vera e propria tana, dove potersi rifugiare. Ciò è evidenziato da test in fase di creazione della macchina, all’interno di essa mentre era inattiva è stata scelta dai ratti come tana sicura.

Ti trovi nel Comune di Milano?
Richiedi un intervento di Derattizzazione Milano!

Vota qui