Le Malattie trasmesse dai Roditori 5/5(1)

Le Zoonosi

Le zoonosi sono malattie trasmesse dai vertebrati all’uomo. Numerose specie di roditori sono coinvolte nella trasmissione di svariate malattie. L’importanza di queste malattie si è manifestata anche e soprattutto in ambito storico.
Il caso più emblematico e ampiamente descritto è certo quello della peste (malattia trasmessa dai topi), anche detta “la morte nera” . Il susseguirsi di cicliche infezioni pandemiche nei secoli XIV e XV ha causato in Europa drastici cali di popolazione e gravi recessioni economiche.

Le zoonosi si possono distinguere in:

  • Epidemiche: quando il numero di casi che si verificano è nettamente superiore al normale.
  • Endemiche: quando si presentano in numero di casi maggiore solo in una determinata regione.
  • Pandemiche : quando l’epidemia un numero elevato di casi in un ampia zona geografica.

Come entrano i Roditori in questi cicli

In molti casi i Roditori, costituiscono il serbatoio epidemiologico dell’agente patogeno (che causa la malattia), mentre in altri casi rimangono solo ospiti secondari.

La trasmissione del virus o batterio che sia (agente patogeno) dai Roditori all’uomo può avvenire per:

  • Inoculazione
  • Ingestione
  • Inalazione
  • Contatto

Si definisce “per inoculazione”  quando l’infezione passa attraverso un altro animale, come nel caso delle malattie trasmesse da zecche e pulci. Questi parassiti assumono il patogeno pungendo i Roditori, e in seguito lo trasmettono all’uomo appunto per inoculazione.

L’agente patogeno può essere trasmesso tramite ingestione di cibi o liquidi contaminati come nel caso della toxoplasmosi, o semplicemente bevendo acqua infettata da escrementi dei Roditori (Leptospirosi, Tularemia).

La trasmissione tramite Inalazione o aerosol (sospensione di particelle liquide di piccole dimensioni) avviene soprattutto per i virus che sono più piccoli appunto dei batteri e data la sua natura può appunto raggiungere grandi distanze.

Il contatto della nostra pelle con gli escrementi del ratto in questo caso, , trasmette invece il patogeno attraverso piccole lesioni presenti sulla cute umana, come nel caso della Leptospirosi o della febbre da morso di ratto.
La maggior parte delle volte i Roditori sono portatori sani, ossia non presentano nessun segno o alterazione causata dalla malattia.

LE MALATTIE, I SINTOMI, I VETTORI

Forse non è questa la sede adatta per spiegare approfonditamente malattia per malattia, ma vorremmo dare un idea generale sui vari tipi di patogeni e primi sintomi, quando questi esulano da quelli tipicamente influenzali come: febbre, mal di testa, senso di malessere, nausea etc. e soprattutto se esistono vettori oltre appunto ai roditori, che possano trasmetterle.

Cercheremo nello schema a seguire di sintetizzare il più possibile le malattie trasmesse dai topi più comuni presenti in Europa:

Innanzi tutto parliamo delle Malattie virali e delle Rickettiosi

Malattie viraliSintomi particolariCome si prendeDiffusioneRoditori coinvoltiVettore
Encefalite da zecchePrimi sintomi simili all’influenza tra i 7 e i 14 giorni. Pausa di 8 giorni poi viene colpito il sistema nervoso centrale. Si manifesta come una meningiteDalla puntura delle zecche. Attraverso il latte non pastorizzato, di vacche capre e pecore. Non si trasmette da un essere umano all’altro.Europa, Asia.In Italia, focolai endemici si trovano in Trentino, Friuli, Toscana. Profilassi raccomandata per chi lavora nei boschi o nelle loro vicinanze.Zecche
Coriomeningite linfocitaria LMCV (Arenavirus)Molto pericolosa se contratta in gravidanza, sintomi tipici della meningite o encefalite.Attraverso il contatto con gli escrementi dei roditori infetti, o per inalazione di polveri fini contaminateCosmopolitaSpecie del genere Mus: Topo domestico ecc.Direttamente dai roditori
Febbre emorragica con sindrome renale (HFRS)(Hantavirus)Comprende cinque stadi: febbrile (fase delle eventuali emorragie), ipotensivo, oligurico, diuretico e convalescenza (molto lunga). La maggior parte delle emorragie colpiscono le gengive e le mucose, esiste anche una forma più grave che è quella polmonareAttraverso il contatto  e/o ingestione degli escrementi dei roditori, per inalazione di aerosol infetti, raramente dal morso. I Roditori infetti non presentano sintomi.Cosmopolita, ma in Europa è endemica in Russia, presente nei paesi Scandinavi, Bulgaria, Ungheria, Grecia, Jugoslavia e Francia. A rischio chi si occupa di derattizzazioni o sta in presenza di infestazioni da Roditori.Topi selvatici, Arvicola rossastra, Ratto delle chiaviche, Odantra, Lemmings.Direttamente dai roditori
Rickettsiosi
Tifo murinoMal di testa, febbre, dolori alle ossa e alla schiena, nausea vomito e tosse, dolori addominali. E’ più leggero del tipo epidemico.Attraverso ferite nella cute e mucose a contatto con feci dei roditori infettiCome il tifo epidemico, è presente nelle aree costiere e portuali con clima caldo e umido. Tutto il mediterraneoImportante serbatoio è il Ratto nero e il Ratto delle chiaviche, in modo minore il Topo domesticoPrincipalmente le Pulci, ma anche acari, zecche e pidocchi.
Anche le pulci del gatto domestico.
Febbre bottonosa mediterraneaPrimi sintomi dopo 5-7 giorni, febbre alta mal di testa, brividi dolori esantema maculo-papuloso sotto le piante dei piedi e il palmo delle mani. Zona necrotica scura intorno alla puntura della zecca.Attraverso la puntura della zecca del caneEuropa mediterraneaRatto nero, Ratto delle chiaviche, Topo domestico, topo selvaticoZecca del cane
Ehrlichiosi granulocitica umana, Febbre QPrimi sintomi dopo 8-10 giorni, febbre alta, mal di testa, brividi, alle volte nausea e eruzioni cutanee. Pericolosa per gli anziani e le persone debilitateAttraverso la puntura della zecca e nel caso della febbre Q, mediante inalazione di aerosol infettiCosmopolitaArvicola rossastra, Topi selvatici, Ratto delle chiaviche,Gatto domestico, zecche, artropodi (ragni) o direttamente dal roditore.

Le Rickettsiosi al contrario delle malattie virali dove l’agente patogeno è un virus, è un gruppo di malattie le cui cause sono da attribuire a batteri gram negativi appartenenti al genere Rickettsia. Alcune di queste malattie sono state, come il Tifo murino, descritte e studiate fin dal V secolo AC (Tucidide), altre invece sono state identificate solo negli ultimi anni.

Abbiamo voluto inserirle in questa prima tabella pur essendo batteriche, in quanto categoria a parte e ben delimitata. Esistono tuttavia altre forme di Rickettsiosi, oltre quelle qui sopra descritte, come la febbre bottonosa delle Montagne Rocciose o la rickettsiosi vescicolare, volutamente non inserite, perché non particolarmente comuni nelle nostre regioni, o perché non hanno una forma di virulenza  che si manifesta in modo particolarmente grave.

Sono tutte comunque trasmesse da parassiti dei roditori siano essi acari, pulci o zecche

LA PESTE E ALTRE MALATTIE BATTERICHE

Adesso affrontiamo invece un’altra importante categoria di malattia dei topi, anche queste di origine batterica, che tanti danni hanno causato in passato, distrutto dinastie e rovesciato in un attimo poteri secolari. Molte delle quali ancora al giorno d’oggi ci spaventano e con ragione.

Malattie
batteriche
Sintomi particolariCome si prendeDiffusioneRoditori
coinvolti
Vettore
Borrelliosi di LymePresenta tre fasi, che possono essere molto distanti nel tempo tra loro:

  1. infiammazione e lesione della pelle in corrispondenza della puntura (eritema migrante).
  2. dolori agli arti, eritemi migranti multipli, meningiti, miocarditi.
  3. artriti, problemi alla cute, problemi cardio-vascolari, problemi al sistema nervoso centrale e periferico
Nei boschi, attraverso la puntura della zecca Ixodes ricinus  che è parassita oltre che dei roditori anche di pecore, cani, bovini, conigli ecc.
Esiste un vaccino.
Cosmopolita e molto diffusa anche in ItaliaTopi selvatici, Arvicola rossastra, Ratto delle chiaviche, QuercinoZecche
Leptospirosi

topi

Primi sintomi dopo dieci giorni in media, è difficile da diagnosticare, molti sintomi sono uguali a quelli dell’influenza in più si manifestano congiuntiviti, itterizia, anoressia, emorragie nel tratto intestinale, nausee. Si cura con gli antibiotici ed esiste un metodo di analisi rapido e sicuro.Attraverso urina di topo infetto, o  l’ingerimento di acqua o cibi contaminati, attraverso le lesioni della pelle o attraverso la mucosa.Cosmopolita anche in contesti urbani e rurali.Ratto delle chiaviche, Ratto dei tetti, Topo domestico e molti altri roditori.Direttamente dai roditori
PestePeriodo di incubazione tra i 2 e gli 8 giorni.
febbre alta, cefalea, rigonfiamento dei linfonodi con conseguente formazione di pus, delirio. Nella peste polmonare; difficoltà respiratorie, cianosi, alla fine si muore per edema polmonare.
Attraverso la puntura della pulce del ratto nero ma anche attraverso il contatto diretto con i tessuti degli animali infetti. Solo la forma di peste chiamata “polmonare”è trasmettibile da uomo a uomo, tramite la tosse e gli starnuti, ma attraverso la puntura delle pulci si può trasmettere anche la “bubbonica” e la “setticemica”.Africa Asia e AmericaRatto nero dei tetti, meno potenziale di trasmissione ha invece il Ratto delle chiaviche.Pulci, da ratto a uomo e da uomo a uomo
SalmonellosiAcute infezioni gastroenteriche, vomito febbre e diarrea, pericolosa specialmente per i bambini.Quando si consuma acqua contaminata, uova e carni infette non ben cotte.CosmopolitaL’infezione è assai diffusa in molte specie di Roditori.Direttamente dai roditori
TularemiaIncubazione di 3-6 giorni. Febbre alta, mal di testa, spossatezza, faringite, tosse secca, vomito, dolori addominali, diarrea.Ingestione di acqua o cibi contaminati e per inalazione, muovendo il fieno per esempio, o per contatto con carcasse di animali infetti o attraverso la puntura di zecche e zanzare infette. Questo batterio sopravvive lunghi periodi nelle carcasse di animaliEuropa, Asia, America del NordDiversi tipi di Roditori: Lepri e arvicole, Scoiattoli, Nutrie, Castori,Zecche, zanzare, o direttamente dai roditori.
Febbre da
morso di
ratto
Manifestazioni febbrili, eruzioni cutanee nelle estremità, alle volte marcate con placche rosse, dolori muscolari.Morso topo o contatto con secrezioni di roditori infetti, quindi anche mediante ingestione di cibi contaminati con escrementi di Ratti.CosmopolitaDiversi tipi di Roditori ma soprattutto RattiDirettamente dai roditori.

LA TOXOPLASMOSI e altre MALATTIE TRASMESSE DAI PROTOZOI

I protozoi sono organismi unicellulari, alcune specie tra le 35000 conosciute sono parassiti infettivi, si muovono e sopravvivono sempre in ambienti umidi. Sono presenti nei mari e nelle acque dolci, così come possono sguazzare piacevolmente dentro il nostro sangue, stomaco, urine, lo fanno anche in quello dei ratti ovviamente.

Seguiamo insieme quest’altra tabella:

MalattieSintomi particolariCome si prendeDiffusioneRoditori coinvoltiVettore
ToxoplasmosiSintomi simili all’influenza.
Molto pericolosa per le donne gravide
(malformazione del feto) provocando danni
irreversibili alla vista del
neonato, e per i malati di AIDS (encefaliti)
Attraverso il consumo di carni infette,
e poco cotte, specialmente quella di maiale, o vegetali crudi contaminati.
CosmopolitaRattus norvegicus, Ratto dei tetti e Topo domestico.Direttamente dai roditori , ma l’agente patogeno è presente anche nelle feci dei gatti e di altri predatori.
LeishmaniosiPuò presentarsi in due forme: cutanea o viscerale nella prima appaiono molte lesioni cutanee, nella seconda: febbri irregolari, ingrossamento di fegato e milza e dimagrimento.Attraverso la puntura di zanzare infette, che a loro volta hanno punto roditori infetti.America, Asia, Africa, EuropaRatto nero, ratto delle chiavichePappataci (zanzare)
GiardiasiInfezioni intestinali, talvolta è  asintomatica, ma comunque può causare problemi vari all’intestino.Attraverso il consumo di acqua o cibo contaminato dalle feci.CosmopolitaArvicole, Ratto delle chiaviche, ratto nero, topo domestico, Nutria, Apodemus, Microtus.Direttamente dai roditori
CriptosporidiosiGli stessi sintomi dell’enterite, enterocoliteAttraverso l’acqua o il cibo contaminato.CosmopolitaRoditori commensali dell’uomo e degli animali domestici.Direttamente dai roditori

INFEZIONI DA VERMI (elminti)

Come ultima, qui presentata, ma non per questo meno importante, è la serie di malattie trasmesse dai roditori dove l’agente patogeno è il vero e proprio verme. I Roditori possono essere ospiti di numerose specie di elminti che eliminano le loro uova attraverso le feci degli animali infetti, escrementi di roditori che a loro volta infettano animali domestici e non (volpi, altri predatori). L’infezione dell’uomo molte volte è casuale ma non rara.

Spesso il serbatoio epidemiologico è costituito da molluschi acquatici così piccoli che vengono bevuti inavvertitamente con l’acqua, o mangiati insieme alla verdura cruda.

La situazione è talmente grave che si dice per esempio a proposito della Schistosomiasi che nel mondo ci sono 20 milioni di persone con questa malattia trasmessa dai roditori, già accertata e presentando sintomi, prevalentemente in Africa, ma anche in Asia ( Cina, Filippine, Indonesia) e in Sud America, dove è arrivata addirittura portata dagli schiavi africani. E`per importanza la seconda malattia tropicale per importanza, dopo la malaria.

Vediamo nella tabella quali sono e come si manifestano:

MalattieSintomi particolariCome si prendeDiffusioneRoditori coinvoltiVettore
SchistosomiasiLesioni ai tessuti, rash cutaneo, dermatiti, febbre, ingrandimento del fegato, cisti. Può rimanere asintomatica per molto tempo. Può interessare anche in alcune forme il sistema nervoso o l’intestino.Penetra nella cute creando lesioni. Contatti accidentali con acque dolci infestate con feci umane o di ratto.Cosmopolita, ma specialmente in Asia è trasmessa dai Ratti.Genere RattusDirettamente dal Ratto
AngiostrongilosiLa malattia colpisce il sistema nervoso centrale, si colloca nel cervello o nei polmoni.Mangiando verdura cruda mal lavata, acqua con i molluschi infetti, cibo contaminato da feci di roditori, che in questo caso sono ospiti intermedi.Asia, Africa, CaraibiDiverse specie di roditori, più frequente nel Ratto delle chiavicheDirettamente dai Roditori
Echinococcosi alveolareColpisce il fegato, ma anche ossa, muscoli, linfonodi e polmoni, creando lesioni cistiche, si manifestano: febbre, brividi, coliche biliari, respirazione difficoltosa. Può essere per anni asintomatica.L’uomo la prende accidentalmente, mangiando frutti di sottobosco contaminati da feci di animali infetti, o altri tipi di cibi contaminati.Cosmopolita, ma in Italia è ancora limitata all’arco alpino.Arvicole, Nutria e Topo domesticoDirettamente dai roditori

Come possiamo vedere, i Roditori non sempre sono gli unici portatori di queste terribili malattie, molte volte vengono infettati anche e primariamente gli animali domestici a noi cari, come il cane e il gatto, ma anche quelli di cui noi ci cibiamo come il maiale e i bovini.

Importantissimo è quindi:

  • lavare e disinfettare la verdura con acqua potabile e disinfettanti appropriati,
  • usare abbondantemente polveri insetticide lungo i percorsi del ratto e del topo, per sterminare pulci e cimici,
  • mantenere sempre liberi da questi parassiti i nostri cari amici cani e gatti,
  • mangiare carne e pesce crudi solo quando siamo ben sicuri della loro provenienza
  • mantenere i nostri giardini puliti e privi di erbacce per evitare le zecche,
  • usare sempre elementari e supplementari norme di igiene, in caso di infestazione da roditori.
  • Fare un controllo medico in caso di sospetto, specialmente dopo un viaggio in paesi “esotici”

Debellare al più presto queste infestazioni da ratti o topi che siano, per noi esseri umani è di fondamentale importanza e rivolgersi a personale specializzato in derattizzazioni al più presto è a dir poco vitale, basta  dare un occhiata alle tabelle qui sopra per rendersi conto della pericolosità delle malattie trasmesse dai roditori che la nostra indifferenza o “pietismo”, alle volte possono provocare.

Oltretutto è importante in caso di infestazione di roditori che lo stesso personale specializzato in derattizzazioni possa controllare e individuare l’eventuale presenza della malattia nelle carcasse e darne tempestiva comunicazione alle autorità competenti.

I percorsi del ratto non si limitano più quindi a qualche decina di metri dentro casa nostra, ma rientrano ormai in un discorso di prevenzione e disinfestazione globale urgentemente necessario che risponde ad una semplice equazione: meno diversificazione negli ecosistemi più si amplifica il rischio di infezioni per le popolazioni umane.

Malattie Topi Di Campagna, Malattie Topi Morti, Malattie Topi, Malattie Topi Uomo, Malattia Topi, Malattie Trasmesse Dai Topi All’uomo, Malattie Trasmesse Dai Topi Ai Cani, Malattie Legate Ai Topi, Malattie Dei Topi Trasmesse All’uomo, Topi Che Malattie Portano, Topi Campagna Malattie, Malattia Dei Topi Sintomi, Malattia Dei Topi Sui Cani, Malattie Topi Di Fogna, Topi Portano Malattie, Malattia Pipi Topi, Rischio Malattie Topi, Sintomi Malattie Topi, Malattie Che I Topi Trasmettono All’uomo, Malattie Urina Topi

Please rate this